Come affrontare i picchi di ordinativi online grazie a tre tecnologie flessibili

Gli eventi recenti hanno amplificato le complesse sfide che occorre vincere per stare al passo con le esigenze e le aspettative dei consumatori. Le vendite online hanno fatto registrare un periodo di picco straordinario, poiché i negozi tradizionali, ad eccezione di quelli di alimentari e delle farmacie, non sono stati più fruibili. Ciò ha comportato un aumento delle aspettative a livello di servizio in combinazione con una molto maggiore granularità degli ordinativi. Il ricorso a un modello logistico "elastico", reso possibile da un'interfaccia uomo/tecnologia ottimizzata, non è mai stato così importante, in particolare considerando le difficoltà legate al tenere il passo con una domanda senza precedenti utilizzando una forza lavoro ridotta.

Per far fronte a questa situazione, le supply chain devono diventare molto più veloci, più granulari e più precise. Fortunatamente, sono disponibili software e tecnologie di prossima generazione che assicurano prestazioni più efficienti, processi di evasione degli ordini più accurati e un'operatività end-to-end più trasparente e in tempo reale durante l'intero processo, dal first mile al last mile.

"Fortunatamente, sono disponibili software e tecnologie di prossima generazione per assicurare prestazioni più efficienti, processi di evasione degli ordini più accurati e operatività end-to-end più trasparente e in tempo reale durante l'intero processo, dal first mile al last mile".

Sono tre le tecnologie che meritano un'attenzione particolare per l'impatto significativo sull'efficienza operativa, sull'accuratezza e sulla visibilità: tecnologia basata sulla visione, riconoscimento vocale multimodale e soluzioni ePOD (prove elettroniche di avvenuta consegna) di prossima generazione. Riteniamo che queste tecnologie permettano di ottimizzare il controllo, l'accuratezza e l'efficienza della supply chain, consentendo di portare a termine i processi correttamente al primo tentativo.

Nelle prime fasi del processo di evasione degli ordini, le tecnologie basate sulla visione (o su telecamere) quali Visual Sort Assist (VSA) e ImageID consentono agli operatori di rispettare rigorosi programmi di consegna. La tecnologia VSA consente lo smistamento dei pacchi semiautomatico nei magazzini, grazie a telecamere che leggono un codice a barre e proiettano un numero e un colore su ciascun pacco per uniformare la velocità degli operatori, riducendo al minimo l'errore umano. In questo modo gli errori vengono rapidamente rilevati nella fase precedente la spedizione. Senza questa tecnologia, la dipendenza dai processi manuali aumenta il rischio di errori e colli di bottiglia, tutti problemi che vengono esacerbati nei periodi di picco. Ogni secondo perso va ad aggiungersi ai notevoli ritardi accumulati lungo la supply chain, portando all'insoddisfazione del cliente e anche al rischio di sanzioni o all'applicazione di tariffe di spedizione più elevate.

Multimodal voice solution
 

Il vantaggio della tecnologia ImageID risiede nella capacità di acquisire istantaneamente centinaia di codici a barre per verificare che i prodotti corretti si trovino sul pallet giusto e sul veicolo giusto. Qualora un prodotto sia errato o mancante, questo verrà immediatamente identificato, avvisando visivamente l'operatore: un vantaggio che gli scanner portatili o la tecnologia RFID non possono offrire. Leggendo i codici a barre esistenti, questa tecnologia non richiede componenti extra quali i tag (un ulteriore vantaggio rispetto all'RFID), quindi rappresenta un'opzione praticabile ed espandibile per gestire i carichi di lavoro. La tecnologia ImageID fornisce livelli di accuratezza del 100% nelle operazioni di spedizione e caricamento ed è resiliente anche in caso di aumento considerevole dei volumi, eliminando la necessità di integrare ulteriori tecnologie o altra forza lavoro. Consente inoltre l'acquisizione dei dati per garantire una tracciabilità completa basata su prove, una caratteristica essenziale per la conformità e per evitare di incorrere in penali di trasporto.

Entrambe queste tecnologie basate su telecamere risultano robuste ed espandibili, oltre a richiedere una formazione minima. Sono pertanto ideali in contesti industriali in cui la forza lavoro è spesso stagionale e multilingue.

La tecnologia di riconoscimento vocale multimodale riunisce la più recente tecnologia vocale con altre forme di acquisizione dati, ad esempio la scansione e la tecnologia RFID. Guidando gli operatori durante i processi di routine, questa tecnologia basata su dispositivi indossabili offre i tradizionali vantaggi del lavoro a mani libere oltre ad assicurare velocità e accuratezza. A differenza dei sistemi convenzionali di selezione vocale, tuttavia, i sistemi di prossima generazione richiedono tempi di formazione minimi: gli operatori possono semplicemente accedere, ripetere alcune parole chiave e iniziare immediatamente a lavorare. L'eliminazione di lunghi periodi di formazione e di configurazioni complesse rappresenta un chiaro vantaggio per le aziende che utilizzano forza lavoro stagionale e variabile. Altro vantaggio non secondario offerto dalla tecnologia è la possibilità di eseguire più processi con lo stesso dispositivo, ad esempio ricevimento merci, stoccaggio, prelievo, staging ecc. In questo modo si riduce drasticamente l'investimento tecnologico complessivo per l'utente: un solo dispositivo, molti usi. L'innovativa tecnologia multimodale è essenziale per la supply chain digitale ed è in grado di motivare gli operatori grazie all'uso di strumenti di lavoro innovativi.

Le soluzioni ePOD di ultima generazione assicurano visibilità in ogni fase critica del processo di gestione delle consegne: controlli dei veicoli, caricamento delle merci, trasferimento dei prodotti, pagamento, ritiro ecc. Aiutano a identificare rapidamente eventuali carenze o inefficienze durante il lavoro per ottimizzare le prestazioni del servizio e garantire consegne impeccabili. L'interfacciamento in tempo reale con sistemi host (TMS, WMS ed ERP) assicura un rapido rientro degli investimenti e una maggiore flessibilità, senza richiedere rivoluzioni drastiche. Come per le tecnologie basate sulle immagini e multimodali, l'esperienza dell'utente è intuitiva, a tutto vantaggio di chi impiega una forza lavoro multilingue e stagionale, assicurando produttività e accuratezza fin da subito. Una soluzione ePOD che abilita politiche BYOD ("porta il tuo dispositivo") consente di rispondere a una forte domanda con l'implementazione di modelli di consegna innovativi, quali il crowdsourcing del last mile.

Proof of delivery solution
 

Un ulteriore vantaggio delle più recenti soluzioni ePOD è costituito dalla capacità di unificare i dati relativi alla consegna tra più corrieri diversi, anche utilizzando sistemi eterogenei. Un tale approccio collaborativo consente ai fornitori e ai provider di servizi di condividere i dati in tempo reale per garantire la completa visibilità sul trasporto e la disponibilità di informazioni predittive.

Poiché molti processi fanno ancora molto affidamento sulla forza lavoro, l'aumento della produttività nei periodi di picco risulta vanificato dalla formazione dei lavoratori stagionali, dall'errore umano e dalla mancanza di visibilità. Per restare competitivi, è essenziale ricorrere a tecnologie flessibili ed espandibili per raggiungere istantaneamente i livelli di produttività richiesti.

I periodi di picco presentano un forte impatto sulle prestazioni del servizio, sulla fidelizzazione dei clienti e sulla redditività. Armate di queste tecnologie, le aziende possono trasformare l'alta stagione in un'opportunità anziché una minaccia.

Modular Content

Scarica il nostro ultimo white paper e scopri come portare a termine tutte le consegne al primo tentativo.